Alessandra Asuni. Il teatro del raccontarsi

Alessandra Asuni. Il teatro del raccontarsi

“ Mi piace bloccare il tempo, cristallizzarlo. Mi piace ascoltare storie, essere curiosa.”

Alessandra Asuni, Pastene, Sant’Angelo a Cupolo | BN

Vederla lavorare ad Alma d’Arte, in questi due giorni di primavera, è stato emozionante. Alessandra, lo scorso weekend, ha tenuto un laboratorio teatrale dal titolo “A mare”, guidando il gruppo in maniera del tutto mirato.

Idee e obiettivi chiari. Il gruppo ha avuto la possibilità di respirare la stessa aria, lo stesso tempo, la stessa libertà. Alessandra ha proposto tutti esercizi rivolti alla libera espressione del sé. Partendo dalle radici ha dato forza ed eleganza ai corpi. Così le attrici sono apparse come forti e grandi alberi, hanno dato sollievo, hanno fatto paura, hanno emozionato.

Alessandra ha alternato momenti di pura gioia del corpo e della mente, ad attimi dove è stata richiesta una forte presenza ed un’alta attenzione.

Si ha avuto come la sensazione di vedere un esperto liutaio che opera minuziosamente sul violino. Le mani di Alessandra scivolavano come ad accarezzare un pianoforte, mentre il suo corpo restava calmo, quasi come ad abbracciarti e a prendersi cura.

Le musiche arrivavano per caso, da una connessione sempre presente, ma riuscivano ad enfatizzare sia l’esercizio sia la scena che, con innata spontaneità, ha vissuto.

Alessandra Asuni vive a Napoli, dove lavora, sperimentando un teatro che mira al racconto, alla necessità dell’essere curiosi, alla possibilità di essere custodi di un tempo, di non lasciarlo morire, di tramandarlo.

Alessandra chiede, e non ha timore nel farlo. Chiede del primo bacio al mare, chiede del forno presente sul muro di una casa. Ascolta i pastori che portano storie, ascolta i maestri dell’arte del teatro che parlano della vita.

Sentiamo così, un legame sempre più forte con l’artista sarda, e siamo convinti che possa pensare e proporre ad Alma d’Arte un progetto mirato, che possa far crescere il luogo e la comunità. Partire dalle nostre radici per svettare nel cielo, belli e forti, come questa natura, che ogni anno, in primavera ri-nasce e si colora di nuovi colori.

Questo è il valore altro che diamo all’arte, il potere assoluto di metterci in contatto con noi e con gli altri. Dove il mio sentirmi uomo non è altro che sentirsi parte di una nuova umanità.

Ora siamo curiosi di andare a Caserta, nella rassegna del Teatro civico 14, per vederla con il suo nuovo ed ultimo lavoro “La stanza segreta” il 25 e il 26 maggio.

“Un lavoro molto biografico, dove c’è tanto di me e della mia vita”.

Alessandra ci vediamo lì.

L’approfondimento è a cura di Claudio D’Agostino.

Ecco alcune riprese del laboratorio "A-mare" a cura di Valentina Leone

Laboratorio "A mare" di Alessandra Asuni – Almavideo

Alcune riprese della prova aperta del laboratorio "A mare" di Alessandra Asuni… a breve un approfondimento su di lei su almadarte.it!!! #staytuned #almavideo #almadarte

Publiée par Alma d'Arte sur Mardi 16 avril 2019

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.